CERCA IN IDEAMAGAZINE.NET

 

 MAXDESIGN / SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE MILANO 2007


Dinamica, attenta e curiosa, Maxdesign Ŕ una giovane azienda design-oriented che produce sedute e complementi per i settori home & contract. Fondata nel 2000 in provincia di Udine per iniziativa del titolare Massimo Martino, Maxdesign si Ŕ in pochi anni distinta per i suoi prodotti, guadagnando una posizione sul mercato che la colloca alla pari con altre aziende storiche dello stesso settore.

Il progetto e il consistente contenuto tecnologico dei prodotti Maxdesign sono gli elementi fondamentali su cui si Ŕ progressivamente costruita l'identitÓ dell'azienda. Il linguaggio spesso ironico e divertente espresso dalle forme e dai colori delle collezioni Ŕ supportato da un investimento in ricerca e sviluppo e da una grande attenzione per l'analisi di nuovi materiali e l'impiego di nuove tecnologie.

Al Salone del Mobile 2007 Maxdesign ha presentato i seguenti prodotti:

Stripe Bench, design Gabriele Pezzini
La forma della panca si disegna per la traslazione delle curve di comfort degli spazi seduta. Concepita per essere prolungabile definisce lo spazio con estrema leggerezza. Le sedute possono essere anche accostate lateralmente, ampliando la forma predefinita in un'estensione dell'onda che suggerisce la funzione.

June, design Dunja Weber
╚ una lounge chair che invita a sedersi in maniera informale e rilassata. La piacevolezza dell'imbottito si risolve in una linearitÓ formale dove la monoscocca in schiumato si propone come seduta, schienale e con un'estensione appoggia-gomito.

Kross, design Hannes Wettstein
╚ un tavolino ad assetto variabile, dotato alla base di una manopola di regolazione funzionale ma anche un'icona ironica del brand, volta a garantire il massimo della stabilitÓ anche su piani e pavimenti irregolari. Questa caratteristica tecnica unita ad un linguaggio lineare ed asciutto, fa di esso un tavolino adatto sia ad ambienti interni che esterni.

Tototo, design Hannes Wettstein
Maxdesign debutta sul terreno dell'arredo per esterni con questa simpatica poltroncina, impilabile in verticale all'infinito, che nasce dalla consistente richiesta di sedute per outdoor e ha l'intenzione di offrire una soluzione dall'estetica nobile e allo stesso tempo divertente. Il gioco si esprime in particolare nel rapporto tra superficie esterna e interna della seduta: il taglio rialzato dello schienale lascia intravedere la superficie interna della poltrona, che svela cosý la sua morfologia, e allo stesso tempo allunga le gambe posteriori. Il risultato: un monoblocco elegante e snello, adatto anche per ambienti interni.

Zed chair, design Hannes Wettstein
Una silhouette a forma di zeta. Il profilo sinuoso e preciso identifica questa seduta per esterni: un disegno distintivo al servizio di un'ampia versatilitÓ di utilizzi e contesti. La praticitÓ della seduta si accompagna all'attenzione per il comfort: la forma aperta e accogliente, il taglio obliquo della parte superiore che scende dolcemente a sorreggere e accompagnare le braccia garantiscono ergonomia e comfort a chi la utilizza. La variante con imbottitura, parziale o integrale, rende la poltroncina adatta anche per essere impiegata all'interno. Impilabile fino a 4/5 pezzi grazie all'apposita apertura nella scocca, la seduta Ŕ prevista anche nella versione con struttura a base centrale.


 Ulteriori informazioni sui prodotti delle passate stagioni in SIdMM 2005 e SIdMM 2006  


Maxdesign
Via dei Banduzzi, 75
33050 Bagnaria Arsa
Udine (Italia)
Tel. +39 0432 996412
Fax +39 0432 996036
www.maxdesign.it

 
 INDEX 2007 
I.
II.
III.
IV.
V.

ha collaborato:
Martin Rance




TOP