CERCA IN IDEAMAGAZINE.NET

 

 MOSTRE ALTROVE

Annuario MuDeTo Yearbook - Vol. II | Associazione MUDETO - Museo del Design Toscano

Associazione MUDETO - Museo del Design Toscano
 DA DICEMBRE / FROM DECEMBER 2016 | Annuario MuDeTo Yearbook - Vol. II 
www.mudeto.it/yearbook2015.htm

Argentina

[...]

Australia

[...]

Brasile

[...]

Canada

[...]

Cina

[...]

Corea

[...]

Giappone

[...]

Messico

[...]

Nuova Zelanda

[...]

U.S.A.

L'artista Dave Muller presenta Now Where Were We? , la sua re-installazione temporanea alla Minneapolis Institute of Art (Mia). Muller ha collaborato con il curatore, il direttore e lo staff del Mia per esplorare la vasta collezione enciclopedica del museo, selezionando e abbinando opere da disparati luoghi e tempi. All'interno degli spazi trasformati, una faccia sorridente in stile anni Sessanta controlla una parete di maschere di diverse culture, un paio di cuffie galleggiano attraverso il soffitto dietro l'opera di Nick Cave e stampe giapponesi dagli anni Venti ai Cinquanta condividono la parete con una rappresentazione del Mount Rushmore.
Questa re-installazione invita gli spettatori a considerare queste opere in maniera diversa, aldilà dello spazio e del tempo originali, e a unirsi nella discussione che emerge da questa nuova configurazione.
I murales e le opere di Muller sono distribuite su tre gallerie del Mia fino al 17 dicembre 2017.


Minneapolis Institute of Art (Mia)
 > 17 DEC. 2017 
2400 Third Avenue S - Minneapolis, Minnesota 55404
T +1 888 642 2787 | F +1 612 870 3004
tpleshek@artsmia.org
new.artsmia.org

The Shelley & Donald Rubin Foundation presenta The Intersectional Self, una mostra centrata sul concetto di gender e politica femminista nell'era della trans-identità. Attraverso le opere di Janine Antoni, Andrea Bowers, Patty Chang, Abigail DeVille, Ana Mendieta, Catherine Opie, Adrian Piper, Genesis Breyer P-Orridge, Cindy Sherman, e Martha Wilson, la mostra si interroga su come la nozione di femminilità (e alternativamente, mascolinità) si sia spostata nel contesto delle nuove definizioni di identità di genere, e su come le strutture famigliari siano state conseguentemente reimmaginate. Inoltre analizza come il femminismo nelle sue molteplici forme abbia cambiato il mondo come lo conosciamo oggi.
In programma dal 9 febbraio al 19 maggio 2017. Mar-ven 11-18.


The 8th Floor
 > 19 MAY 2017 
17 West 17th Street, 8th Floor - New York, NY 10011

The San Francisco Museum of Modern Art (SFMOMA) annuncia la completa reinstallazione del suo settimo piano con tre nuove mostre, A Slow Succession with Many Interruptions, William Kentridge: The Refusal of Time and Runa Islam: Verso.
Questo progetto riflette su come gli artisti abbiano risposto alle condizioni mutanti del XXI secolo. Tutta la mostra rappresenta una meditazione sull'esilio, lo spiazzamento, la perdita e il desiderio, come artisti, di collegare i propri racconti personali con una più ampia narrazione culturale e storica.
Reinterpretare la tecnologia e riesumare e raccontare nuovamente storie dimenticate e celebrare per ricostruire intimità a identità.
La mostra in programma fino al 2 aprile 2017 raccoglie 40 artisti: Tauba Auerbach, Lutz Bacher, Tacita Dean, Trisha Donnelly, Emily Jacir, Sam Lewitt, Mark Manders, Paulina Olowska, Catherine Opie, Walid Raad, Doris Salcedo, Tino Sehgal e Danh Vo.


San Francisco Museum of Modern Art (SFMOMA)
 > 02 APR. 2017 
151 3rd St - San Francisco, CA 94103
sfmoma.org

Per oltre trent'anni Raymond Pettibon ha registrato la storia, la mitologia e la cultura americana con voce distinta e prodigiosa. Attraverso i suoi disegni giocati tra testo e immagine, si muove tra riflessioni storiche, bramosie emotive, ironia poetica e critica sringente. Fin dagli ultimi anni '60 ha prodotto migliaia di disegni e installazioni energetiche che sono state eseguite in musei e gallerie di tutto il mondo. Questi lavori evocano acutamente i cambiamenti dei valori attraverso il tempo, dall'idealismo del Dopoguerra al collasso della controcultura degli anni'70 e '80 fino ai tragici conflitti militari e sociali di oggi. Raymond Pettibon. A Pen of All Work è in programma dal 9 febbraio al 9 aprile 2017.

New Museum
 > 09 APR. 2017 
235 Bowery - New York, NY 10002
www.newmuseum.org

Celebrato per le sue sculture "indossabili" chiamate "Soundsuits" Nick Cave, di stanza a Chicago, sorprende dentro e fuori dal MASS MoCA con una installazione coinvolgente intitolata Until. Utilizzando le linee da campo di football della galleria, Cave ha realizzato la sua più grande, complessa e politicamente impegnata installazione di sempre.
Spesso considerati come celebrazione di materiale e movimento il suo primo "Soundsuits" fatto di ramoscelli, era una risposta diretta al pestaggio da parte dei poliziotti del nero Rodney King, un'immagine visiva sulla giustizia sociale che era al contempo brutale e impegnata.
Fino al 17 settembre 2017. Mer-lun 11-17.


MASS MoCA
 > SEP. 2017 
1040 MASS MoCA Way - North Adams, MA 01247
T +1 413 662 2111
info@massmoca.org | massmoca.org

Il San Francisco Museum of Modern Art (SFMOMA) presenta la mostra Tomás Saraceno: Stillness in Motion-Cloud Cities, visibile fino al 21 maggio 2017. Organizzata dal SFMOMA Architecture and Design department, la mostra comprende una installazione site-specific immersiva e totalizzante realizzata da sculture sospese e fluttuanti come paesaggi nuvolosi e intricate tele di ragno.
Visualmente provocatoria e concettualmente rigorosa, l'arte di Saraceno fonde arte, architettura e scienza in modo avvincente, pragmatico e poetico.


San Francisco Museum of Modern Art (SFMOMA)
 > 21 MAY 2017 
151 3rd St - San Francisco, CA 94103 USA
www.sfmoma.org

Il Center for Italian Modern Art (CIMA) presenta due grandi maestri italiani con la mostra Giorgio de Chirico - Giulio Paolini / Giulio Paolini - Giorgio de Chirico.
L'esposizione mette in luce i rapporti diretti che legano i due artisti pur nati in epoche diverse ma caratterizzati da profonde affinità: il fondatore della pittura Metafisica Giorgio de Chirico (1888-1978) e l'artista concettuale Giulio Paolini (1940) .
Risaltano diversi capolavori metafisici di Giorgio de Chirico che mancavano dagli USA da mezzo secolo, insieme a dipinti e disegni realizzati dagli anni '10 agli anni '50 del secolo scorso. I lavori di Giulio Paolini che coprono un arco temporale che va dagli anni Sessanta ad oggi, comprendono una nuova serie di opere su carta e installazioni site-specific appositamente realizzate per questa mostra che rimarrà aperta fino al 24 giugno 2017.


Center for Italian Modern Art
 > 27 JUN. 2017 
421 Broome Street, 4th floor - New York, NY 10013
T +1 646 370 3596
info@italianmodernart.org
italianmodernart.org

Durante gli ultimi trent'anni l'artista svizzera Pipilotti Rist (1962) ha raggiunto la celebrità internazionale come pioniera di video art e installazioni multimediali. I suoi affascinanti lavori coinvolgono i visitatori in una sensuale, vibrante e caleidoscopica proiezione che fonde il mondo naturale con il tecnologico sublime.
Riferendosi alla sua arte come a una "glorificazione della meraviglia dell'evoluzione," Rist mantiene un profondo senso della curiosità che pervade le sue esplorazioni delle esperienze fisiche e psicologiche. I suoi lavori trasportano gli spettatori in un inaspettato divorante incontro con le trame, le forme e le funzioni dell'universo vivente intorno a noi.
Pipilotti Rist: Pixel Forest a cura di Massimiliano Gioni sarà visibile fino al 15 gennaio 2017.


New Museum
 > 15 JAN. 2017 
235 Bowery New York, NY 10002 - USA
www.newmuseum.org

Una recente ricerca delle Nazioni Unite segnala che nel mondo 65 milioni di individui sono rifugiati, richiedenti asilo, costretti a spostarsi.
Il modo in cui l'architettura e il design hanno coniugato il concetto di riparo, visto attraverso le migrazioni e le emergenze globali dei rifugiati, viene indagato nella mostra Insecurities: Tracing Displacement and Shelter che riunisce opere di architetti, designer e artisti in una gamma di media e scale che rispondono alla complessità delle circostanze dovute a trasferimenti forzati. La mostra si concentra sulle condizioni che distruggono le immagini convenzionali di un ambiente costruito come segno di modernità e globalizzazione.
Fino al 22 gennaio 2017.


The Museum of Modern Art
 > 22 JAN. 2017 
11 West 53 Street | New York, NY 10019 - USA
T +1 212 708 9400
www.moma.org

Feminism Is Politics! è un'indagine su quello che le femministe e le lesbiche/queer hanno concettualizzato nel XXI secolo come Nuovo Femminismo. La mostra propone video, performance e attività artistiche che disegnano la posizione femminista in azione e ridefiniscono la nozione di "politico" nei nuovi paradigmi di incertezza e precarietà del nostro millennio.
Dal 28 settembre al 23 novembre 2016. Lun-sab 11-18, gio 11-20.


Pratt Manhattan Gallery
 > 23 NOV. 2016 
144 West 14th Street, Second Floor - New York, NY 10011
T (212) 647 7778
exhibits@pratt.edu
www.pratt.edu/exhibitions

La mostra Simone Leigh: The Waiting Room considera le possibilità della disobbedienza, del desiderio e dell'auto-determinazione come si manifestano in opposizione a uno stato che impone differimento e svilimento. Mentre la pazienza, il pragmatismo e l'austerità spesso sottolineano il dibattito politico che circonda il fallimento della sanità pubblica, Leigh trova ispirazione in storie parallele di emergenza, coinvolgimento, e intervento abbracciato da movimenti sociali, comunità nere e donne.
Dal 22 giugno al 18 settembre 2016.


New Museum
 > 18 SEP. 2016 
235 Bowery - New York, NY 10002
www.newmuseum.org

TOTAH presenta Light Unveiled, una personale di acquarelli di Lauretta Vinciarelli. Fino al 18 settembre 2016, la mostra raccoglie in ordine cronologico uno sguardo sull'opera di Vinciarelli esteso in due decadi 1990-2007 di creatività.

TOTAH
 > 18 SEP. 2016 
183 Stanton Street - New York, NY 10002
T +1 212 582 6111
info@davidtotah.com
www.davidtotah.com

The Glass House presenta Yayoi Kusama: Narcissus Garden, un'installazione pesaggistica allestita per tutto il 2016 per celebrare il 110° anniversario della nascita di Philip Johnson e il 10° anniversario dell'apertura al pubblico della Glass House.
Special installation: Infinity polka dots on the Glass House visibile fino al 30 novembre 2016, fu creata per la Biennale di Venezia nel 1966.


The Glass House
 > 30 NOV. 2016 
199 Elm Street - New Canaan, CT 06840
www.theglasshouse.org

Quest'estate The Phillips Collection presenta il lavoro dell'artista tedesca Bettina Pousttchi, che indaga la storia e la memoria dell'architettura. La mostra fa parte della serie della Phillips Intersections che sottolinea l'arte contemporanea e gli artisti in conversazione con la collezione permanente di storia e architettura del museo.
Bettina Pousttchi: Double Monuments. Fino al 2 ottobre 2016.


The Phillips Collection
 > 02 OCT. 2016 
1600 21st Street NW - Washington, DC 20009
T +1 202 387 2151
www.phillipscollection.org

Il Brooklyn Museum's Elizabeth A. Sackler Center for Feminist Art, presenta l'installazione Agitprop! , una mostra che esplora il patrimonio e il duraturo potere dell'arte impegnata con una dinamica e provocatoria installazione realizzata con una vasta gamma di materiali, dalla fotografia ai film, dalle stampe agli striscioni, con azioni urbane e canzoni, spettacoli TV, social media, e performance.
Fino al 7 agosto 2016. Mer-dom 11-18, gio 11-22.

Brooklyn Museum
 > 07 AUG. 2016 
200 Eastern Parkway - Brooklyn, NY 11238
www.brooklynmuseum.org

La rinnovata Renwick Gallery del Smithsonian American Art Museum, debutta con la mostra WONDER che celebra l'apertura dello storico edificio con le avvolgenti installazioni di nove artisti contemporanei: Jennifer Angus, Chakaia Booker, Gabriel Dawe, Tara Donovan, Patrick Dougherty, Janet Echelman, John Grade, Maya Lin e Leo Villareal.
Per questa mostra gli artisti sono stati selezionati in base alla loro maestria nell'appropriarsi e trasformare gli spazi della galleria con sorprendenti installazioni e per l'attenzione dedicata ai materiali e ai processi.
Visibile fino al 10 luglio 2016.

Smithsonian American Art Museum
 > 10 JUL. 2016 
Pennsylvania Avenue at 17th Street NW
Washington, DC 20006
renwick.americanart.si.edu

Venetian Glass by Carlo Scarpa: The Venini Company, 1932-1947, > 2 MAR. 2014, Metropolitan Museum of Art, New York - U.S.A.La mostra Carlo Scarpa. Venini, 1932-1947, a cura di Marino Barovier, ha inaugurato ad agosto 2012 le attività espositive de Le Stanze del Vetro a Venezia, iniziativa congiunta di Fondazione Giorgio Cini e Pentagram Stiftung.
Dopo il grande successo di critica e pubblico, la mostra si è trasferita al Metropolitan Museum of Art di New York, dove ha inaugurato lo scorso 4 novembre e dove rimarrà aperta al pubblico fino al 2 marzo 2014.
Con il nuovo titolo di Venetian Glass by Carlo Scarpa: The Venini Company, 1932-1947, la mostra a New York è curata da Nicholas Cullinan, Curator del dipartimento di Modern and Contemporary Art, con l'assistenza di Mary Clare McKinley, Research Assistant.

Metropolitan Museum of Art
 > 2 MAR. 2014 
New York | Tel +1 212 570395
www.metmuseum.org
communications@metmuseum.org

Ciotole Cob-like di Franco Albini e Franca Helg. Silver Treasures from the Atelier San Lorenzo Milano Silver Treasures from the Atelier San Lorenzo Milano è un ciclo di cinque mostre da marzo 2009 a febbraio 2010 presso gli Istituti Italiani di Cultura del Nord America.
Gli argenti di San Lorenzo saranno esposti in un ciclo di mostre lungo un anno che, a partire dall'inaugurazione del 12 marzo a Los Angeles, nella bella sede dell'Istituto opera di Richard Neutra, attraverso le tappe di San Francisco, Chicago, Washington, si concluderà a New York nel febbraio 2010.
Saranno in esposizione oltre cento oggetti, con esemplari delle collezioni storiche di Franco Albini e Franca Helg, di Afra e Tobia Scarpa, di Lella e Massimo Vignelli, di Maria Luisa Belgiojoso e di Antonio Piva.
Si potranno inoltre ammirare i raffinati monili disegnati da dodici donne architetti-designer; tra loro Patricia Urquiola, Terry Dwan, Terri Pecora, Matali Crasset, Lella Vignelli, Afra Scarpa e Giovanna Talocci. Non mancheranno gli straordinari utensili per cucinare in argento puro ed il sorprendente putter di Tobia Scarpa.
San Lorenzo, un argentiere diverso come recentemente è stato definito da Gillo Dorfles, dal 1970 ha fatto del design la propria missione di impresa.
Molte delle sue realizzazioni sono presenti nei più importanti musei del mondo, come il MoMA, il Metropolitan, Il Victoria and Albert Museum, a testimonianza della coerenza e del contributo alla comprensione della capacità di inventiva delle arti decorative.
Caraffe Moretta di Afra e Tobia Scarpa. Silver Treasures from the Atelier San Lorenzo MilanoGli Istituti Italiani di Cultura offrono ancora una volta un importante contributo alla comprensione delle capacità di inventiva, di ricerca e del saper fare italiani.

Itinerario mostra:
12 marzo - 27 giugno 2009: Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles
8 luglio - 30 agosto 2009: Istituto Italiano di Cultura di San Francisco
15 settembre - 4 novembre 2009: Istituto Italiano di Cultura di Chicago
30 novembre - 30 dicembre 2009: Istituto Italiano di Cultura di Washington 15 gennaio - 15 febbraio 2010: Istituto Italiano di Cultura di New York

Silver Treasures from the Atelier San Lorenzo Milano
 > 15 FEB. 2014 
Istituto Italiano di Cultura, Varie Sedi:
Los Angeles, San Francisco, Chicago, Washington, New York

Lorenzo srl
Via Luigi A. Melegari, 4 - 20122 Milano
www.sanlorenzosilver.it

a cura di:
Gabriella Masiello

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 







 
 
 
TOP