CERCA IN IDEAMAGAZINE.NET

 

 VARIE

Annuario MuDeTo Yearbook - Vol. III | Associazione MUDETO - Museo del Design Toscano

Associazione MUDETO - Museo del Design Toscano
 DA APRILE / FROM APRIL 2018 | Annuario MuDeTo Yearbook - Vol. III 
www.mudeto.it/yearbook2016_17.htm

Il MAXXI è parte del progetto di Google WE WEAR CULTURE una grande mostra virtuale dedicata alla moda realizzata con la collaborazione di 180 istituzioni culturali in tutto il mondo.
Da oggi sulla piattaforma Google Arts & Culture sarà possibile accedere anche alla mostra digitale Bellissima. L'Italia dell'alta moda 1945 - 1968 dedicata a una stagione di straordinaria creatività italiana.

WE WEAR CULTURE
www.maxxi.art/it/events/bellissima
MAXXI
www.google.com/culturalinstitute/beta/project/fashion

Associazione MuDeTo - Museo del Design Toscano | > 15 NOV. 2013 | Apertura IscrizioniE' dedicata al tecnigrafo Compasso d'Oro ADI A.90/STUDIO creato da Paolo Parigi nel 1975 per la Heron Parigi di Borgo San Lorenzo - Firenze la prima scheda dimostrativa del costituendo Museo del Design Toscano online.
La proposta – sostenuta, organizzata e coordinata dai soci fondatori Luigi Trenti, Gianfranco Gualtierotti, Umberto Rovelli – intende creare un centro di documentazione, accessibile tramite web, in grado di raccontare le storie più interessanti dei prodotti di industrial design afferenti ad uno dei territori più creativi, laboriosi e pionieristici del made in Italy.
«L’intento» nota Luigi Trenti, presidente dell'Associazione MuDeTo - Museo de Design Toscano «è di pubblicare un database capillare dei prodotti eccellenti nei vari settori e come un progetto "open source", mantenerlo in permanente aggiornamento ed evoluzione grazie al contributo di tutti gli associati ed esperti dei vari settori che saranno coinvolti nel Comitato Culturale».
L'Associazione Culturale è espressamente dedicata alla realizzazione del progetto MuDeTo che sarà completato solo nel caso che il Comitato Organizzatore riesca a coprire le spese iniziali di produzione e gestione attraverso le quote di adesione. Le iscrizioni all'Associazione sono aperte dal 15 novembre 2013. Ad ogni iscritto viene offerta la possibilità di un esporre un proprio breve curriculum e una foto nella pagina dedicata ai soci.

Museo del Design Toscano | Associazione MUDETO
 DAL / FROM 15 NOV. 2013 
mudeto@mudeto.it
www.mudeto.it
 Pagina Soci 
www.mudeto.it/members.htm
 Iscrizioni 
www.mudeto.it/enrollment.htm

Jason Dodge. A permanently open window, Collezione Maramotti 2130La Collezione Maramotti si arricchisce di una nuova installazione permanente, una finestra aperta perpetuamente, un progetto concepito per uno spazio industriale dismesso attualmente trasformato in un outlet adiacente alla Collezione.

Jason Dodge. A permanently open window è realizzato in quella che un tempo era la torre della centrale elettrica della fabbrica.





Collezione Maramotti
Via Fratelli Cervi 61 - 42124 Reggio Emilia
T 39 0522 382484
info@collezionemaramotti.org

Paolo Benevelli con Cini Boeri,  Gatto - lampada,  2013, MYYOURTra le novità dell'imminente Salone del Mobile 2013 (dal 9 al 14 aprile 2013) una vera sorpresa è rappresentata dal gradito ritorno di Cini Boeri che, col sostegno e l'estro di Paolo Benevelli, propone Gatto, lampada in materiale plastico fotoluminescente.
Grazie alle peculiarità del materiale utilizzato, Gatto durante la giornata riceve la luce e appare candido, mentre di notte restituisce una soffusa luminosità dal fascino avvertibile.
Il progetto del designer Paolo Benevelli con la partecipazione dell'Architetto Cini Boeri, costituisce una ricerca che ha portato entrambi gli autori a realizzare quello definiscono un «gatto che cammina di notte».
Di dimensioni H 47,5 cm / L 35 cm / P 4 cm, la lampada è disponibile nel colore diurno bianco.

Gatto by MYYOUR
Via N. Bixio, 20 - 35010 Gazzo (PD)
T +39 049 5963419 | F +39 0495963188
www.myyour.eu
info@myyour.eu
MYYOUR al SALONE del MOBILE (9 - 14 aprile 2013)
Padiglione 6 Stand E42
www.cosmit.it

Karim Rashid | stazione della metropolitana «Università»,  Napoli 2011Napoli, la città del Sud Italia con il più ampio centro storico d'Europa e con gioielli culturali risalenti ai tempi dei primi Romani, ha inaugurato la nuova supercolorata e dinamica stazione della metropolitana «Università» progettata dallo studio newyorkese di Karim Rashid.

Stazione della Metropolitana "Università"
Napoli




Gillo Dorfles | Paolo BenevelliUn contributo sul design in generale e in particolare – anche se parzialmente – sull'opera di Paolo Benevelli, è il video della conversazione/intervista – in collaborazione con Lorenzo Bonini – realizzata con Gillo Dorfles. Il grande saggista risponde alle sollecitazioni di Bonini esponendo in modo chiaro e persuasivo le proprie opinioni sulle ragioni e le condizioni storiche che hanno portato al successo del design italiano e le prospettive operative tuttora valide per il futuro del progetto contemporaneo.
A fianco del grande critico, Benevelli illustra sinteticamente la propria idea di design che, proprio in quanto privilegia specificità, cura e attenzione alla materia concreta con cui il prodotto viene realizzato, riesce a sorprendere e sorprendersi ogni volta.

Gillo Dorfles e Paolo Benevelli
Conversazione sul design
:
www.youtube.com/watch?v=JPtVvy7cqMU


P&B
Paolo Benevelli

Viale XXV Aprile, 6
42019 Scandiano
Reggio Emilia Italy
Tel. +39 360 252844
www.paolobenevelli.com

Nientedimeno/Nothing Less. 1945-2000 La forza del design femminile,  Biblioteca di Santa Maria Incoronata,  corso Garibaldi 116 - Milano | 8 - 22 aprile 2011

Dall'8 al 22 aprile 2011 – con inaugurazione: giovedì 7 aprile dalle ore 18,30 –, presso la Biblioteca di Santa Maria Incoronata, in corso Garibaldi 116 a Milano, avrà luogo la mostra Nientedimeno/Nothing Less. 1945-2000 La forza del design femminile
La mostra, curata da Anty Pansera con la collaborazione di Mariateresa Chirico, presenta oltre cento oggetti quasi totalmente fuori produzione realizzati dal 1945 al 2000 messi a disposizione dai galleristi Daniele Lorenzon (Paloma) e Alessandro Padoan (Fragile) scelti con cura tra i lavori di designer italiane o da tempo residenti nel nostro Paese, alcune note e già a buon diritto entrate a far parte della storia della cultura del progetto, altre ingiustamente dimenticate, tra cui:

Luisa Aiani Parisi, Antonia Astori De Ponti, Gae Aulenti, Liisi Bechman, Anna Bertarini Monti, Afra Bianchin Scarpa, Cini Boeri, Renata Bonfanti, Antonia Campi, Silvia Capponi, Giorgina Castiglioni, Carla Ceccariglia, Raffaella Crespi, Pia Crippa, Anna Deplano, Natalie Du Pasquier, Ignazia Favata, Anna Ferrieri Castelli, Olga Finzi Baldi, Carla Fossati Bellani Venosta, Emanuela Frattini Magnusson, Gilla Giani, Giuliana Gramigna, Johanna Grawunder, Maria Cristina Hamel, Franca Helg, Clara Istler, Andri Joannou, Laura Mandelli, Noti Massari, Alda Mercante Casati, Mirta Morigi, Paola Navone, Eleonore Peduzzi Riva, Daniela Puppa, Patrizia Scarzella, Franca Stagi Leonardi, Lella Valle Vignelli, Nanda Vigo, Ornella Vitali Noorda, Studio Del Campo, Studio Elica, Studio Tetrarch.


Il mondo della casa è il privilegiato palcoscenico su cui si sono esercitate quelle progettiste che, provenienti per lo più dalle Facoltà di Architettura, hanno affrontato con intelligenza e grande sensibilità un’articolata serie di «cose» che hanno arredato/attrezzato le nostre case negli ultimi cinquanta anni del secolo scorso e che sono oggi ambiti «oggetti del desiderio», ricercati all’insegna di quel brutto neologismo che echeggia l’antiquariato: il modernariato(!).
Letti, divani, sedute, tavoli e tavolini, lampade da soffitto, da terra, da scrivania, applique. Ma anche più “minuti” complementi d’arredo: in argento, ceramica, vetro e in materia plastica. Un’articolata panoramica di prodotti che hanno qualificato e continuano a qualificare gli ambienti domestici: ed è l’emozione che continuano a suscitare che testimonia come siano oggetti «ben progettati». Degli ever green, insomma: dotati dunque di quella particolare valenza che ben definisce un prodotto «giusto»: ben pensato e ben realizzato per rispondere ad esigenze primarie all’interno delle mura domestiche, ma che sappia anche suscitare in noi dei sentimenti di em/simpatia.
E che siano disegnati da mani femminili è un tema/problema che non ha mai colpito più di tanto; in questo inizio del secondo decennio del XXI secolo pare giusto far riemergere invece come queste professioniste (alcune di loro hanno lavorato/firmato, abbinando il loro cognome a quello dei mariti o soci di studio o all’insegna di una etichetta) siano state le antesignane di una schiera di donne, che oggi affronta il sempre più ampio territorio del design. Nessun limite a quel «progettare» con consapevolezza che può continuare a migliorare, comunque, la qualità della nostra vita.
Nel catalogo pubblicato da Allemandi ai saggi critici si affiancano biografie delle protagoniste in scena e un articolato repertorio fotografico a colori e in bianco e nero non solo dei pezzi in mostra, ma anche di alcuni prodotti di grande pregnanza ingiustificatamente dimenticati. Nel volume è pubblicata inoltre un’intervista inedita di Anty Pansera a Michele De Lucchi e un interessante spaccato della contemporanea realtà spagnola a firma di Isabel Campi, presidente della FHD, Fundación Historia del Diseño.
La mostra è patrocinata dall'associazione D come Design.

Nientedimeno/Nothing Less
1945-2000
La forza del design femminile

Biblioteca di Santa Maria Incoronata
corso Garibaldi 116 a Milano
8 - 22 aprile 2011
inaugurazione: giovedì 7 aprile dalle ore 18,30
mostra a cura di: Anty Pansera
con la collaborazione di: Mariateresa Chirico
promossa da: Daniele Lorenzon (Paloma) e da Alessandro Padoan (Fragile)
immagine coordinata: Cristina Gorzanelli
progetto dell’allestimento: Patrizia Scarzella
patrocinio: Associazione D come Design
volume/catalogo: Umberto Allemandi, Torino
Sponsor tecnico per l’installazione di luce nel chiostro: Join-Lamp
Info:
www.palomaprops.com
www.fragilemilano.com
www.dcomedesign.it



Apre il 16 marzo a Firenze in Via Maggio, rinomata strada di antiquari, OTTO luogo dell'arte di Olivia Toscani, art director Mauro Lovi.
OTTO luogo dell'arte inaugura Radura: una personale di Mauro Lovi, artista e architetto poliedrico. Gli spazi della galleria vengono interpretati dall'artista proprio come una possibile radura, tramite la pittura, il disegno e l'istallazione architettonica. Il percorso inizia con un grande quadro ad olio di oltre 5 metri per 2 metri e 50 di altezza, prosegue con una installazione di piccoli disegni di diverse misure che occupano tutta una parete, e una casa in pino di circa cm 120x50 x200 con sorpresa interna.

«Tutto è cominciato con l'alluvione nell' Oltreserchio nel natale del 2009, dove l'acqua ha invaso le zone dei giochi della mia infanzia: le case, i campi, le pioppete, i capanni dei cacciatori, presenti nella golena del fiume Serchio... – scrive l'artista nelle postille su questo lavoro, in catalogo – Ho meditato su due piccoli quadri ad olio che rappresentano, l'uno un paesaggio con casa alluvionata e l'altro un brano di foresta, dipinti alcuni anni fa... Fa sempre comodo una radura, quando hai percorso boschi foreste e pioppete, immerso fino agli occhi negli umori, nei colori, nei ritmi, nelle trasparenze, nelle smerlettature della luce, negli odori, nei muschi, nella semioscurità. Andavo avanti pensando sentendo e dipingendo il bosco dentro di me con tutte le suggestioni, le implicazioni evocative e metaforiche che il percorso suggeriva. Ho incontrato gli abitanti reali e simbolici del bosco: Pan, le ninfe, il cinghiale, il lupo, gli orchi e i vari personaggi delle fiabe... Tutte queste riflessioni in varia forma sono presenti nella radura che ho ricreato negli spazi di Otto luogo dell'arte a Firenze».

OTTO luogo dell’arte di Olivia Toscani, vuole essere un punto di riferimento e una metaforica radura dove ritrovarsi per gli amanti dell’arte, viaggiatori curiosi e collezionisti, soprattutto un laboratorio di produzione d’idee, di progetti e oggetti dove il linguaggio dell’arte si confronta con la quotidianità. Un’occasione di collaborazione tra gli artisti e i maestri artigiani depositari di esperienze antiche, curiosi di nuove sperimentazioni.

Olivia Toscani è figlia d'arte. Il padre è il fotografo Oliviero Toscani. La madre Agneta Holst svedese ormai italianizzata, è stata l'anima di Megalopoli, storico studio milanese di arte e design aperto a Milano nel 1978. E' stato uno dei primi atelier a coinvolgere artisti italiani di fama internazionale, su progetti di oggetti d'uso quotidiano: tra i quali Ettore Sottsass, Enrico Castellani, Pietro Consagra, Alik Cavalieri, Carla Accardi, Giò Pomodoro Michelangelo Pistoletto, Piero Dorazio e Mimmo Paladino nella progettazione e realizzazione di oggetti e mobili di design e d'arte ad uso quotidiano, esposti al Salone del Mobile a Milano per oltre dieci anni e ormai da collezione. Olivia era molto piccola quando entra in contatto con il mondo dell'arte grazie a sua madre che collabora prima con la Galleria dell'Ariete a Milano, poi con lo Studio Marconi e infine con Ariete Grafica. Nel 1978 Agneta decide di aprire Megalopoli e Olivia accompagna silenziosamente la madre durante questa esperienza creativa e all'avanguardia. L'aiuta nella fase di realizzazione di alcuni oggetti e mobili progettati da quegli stessi artisti che ha conosciuto e che ormai sono amici di famiglia. Con l'apertura di questo nuovo spazio Olivia vuole riprendere e continuare il progetto iniziato da sua madre, immergendolo nella quotidianità del nostro tempo, confrontarsi per la produzione di oggetti con l'artigianato locale sperimentando sinergie possibili tra il mondo progettuale dell'artista e le capacità creative e manuali dei maestri artigiani, un tesoro unico al mondo. E' grazie a Megalopoli che nasce OTTO luogo dell'arte: per continuare a far vivere l'arte nel quotidiano.

Mauro Lovi - lucchese laurea in architettura a Firenze con Adolfo Natalini - nei suoi progetti ha sempre lavorato come artista. Dipinge quadri, disegna grafiche e oggetti e scrive testi cercando di renderli tutti poetici. Ha esposto le sue opere in molte città italiane ed europee. Ha esordito nel mondo del design con Megalopoli di Agneta Holst alla metà degli anni ottanta, collaborazione che è proseguita negli anni. Ha lavorato nel mondo della grafica, dove è stato premiato con il premio nazionale Fedrigoni editoria della comunicazione nel 2005 con il libro “La casa nella scatola” realizzato per Comieco. Le sue sculture sono inserite in varie piazze italiane. E’ un artista a cui piace lavorare con molti linguaggi: sculture, dipinti, oggetti e mobili di design. Nel 2009 ha organizzato ARTE DEL QUOTIDIANO, una mostra alla Fondazione Ragghianti di Lucca a cura di Isa Tutino Vercelloni, Antonia Jannone e Mauro Lovi, un percorso tra arte e design dagli anni ’70 al 2000. Una sezione della mostra curata da lui era dedicata alle opere di MEGALOPOLI di Agneta Holst di Milano. Dal 2008 Mauro Lovi fa parte del Comitato Scientifico della Fondazione Licia e Carlo Ragghianti a Lucca.


OTTO luogo dell'arte
Radura. Mauro Lovi

Via Maggio 43 rosso - Firenze
16 marzo – 11 maggio 2011
tel. +39 055288977
orario 10-13/16-19 chiuso domenica
www.ottoluogodellarte.it

Maurizio Cattelan. L.O.V.E. Con il titolo di Exibart/Flash Art - Il "dito medio" di Maurizio Cattelan resti a Milano sul sito di Petizioni on line (www.petizionionline.it), in questi giorni è possibile aderire alla petizione perché l'opera L.O.V.E. di Cattelan resti in Piazza Affari.

I firmatari possono chiedere al Sindaco di Milano Letizia Moratti, ed a tutte le autorità coinvolte, che la scultura dell'artista (nota anche con la definizione "dito medio"), attualmente esposta a Milano, rimanga installata in permanenza, anche al termine dell'esposizione.

Exibart/Flash Art - Il "dito medio" di Maurizio Cattelan resti a Milano
Link per aderire alla petizione

2676Le calzature da ciclismo su strada Attraction e alle calzature da MTB Pulsar di Carnac si sono aggiudicate il Red Dot award: product design 2010. Il premio, attribuito alle aziende distintesi a livello internazionale nell'ambito del design, conferisce al marchio francese che da alcuni anni fa parte del Gruppo Rivolta, la possibilità di esporre i propri prodotti al Red Dot Museum, la più grande mostra al mondo dedicata al design.
L'edizione 2010 del premio Red Dot ha visto crescere il numero dei partecipanti del trenta per cento rispetto allo scorso anno, in rappresentanza di 57 nazioni. E proprio il numero e la varietà dei Paesi che partecipano alla competizione rende questo evento unico al mondo nel settore del design. La giuria internazionale è formata da una trentina di esperti di chiara fama che sono chiamati a scegliere il meglio del design mondiale in diciassette categorie di prodotto. Le aziende che possono fregiarsi del Red Dot, dunque, offrono al consumatore la certezza di avvalersi di un prodotto di straordinaria qualità.
L'appuntamento è per il gran galà del Red Dot award 2010 che si terrà ad Essen, in Germania, il 5 luglio.

Per la calzatura sportiva Attraction – sulla quale è stato applicato il brevetto MCS ovvero il Magnetic Closure System, sistema di chiusura che ha già conquistato Sylvain Chavanel, corridore professionista della Quick Step, che le ha indossate in occasione del Giro delle Fiandre – si tratta del secondo prestigioso premio internazionale ottenuto. Nell'ottobre 2009, infatti, l'Etoile du design era stato consegnato a Fabrizio Rivolta, amministratore delegato del Gruppo Rivolta, alla Cité de Sciences et de l'Industrie di Parigi. L'imprenditore ha così commentato l'evento: «Ricevere due riconoscimenti così importanti premia il nostro impegno costante nella ricerca dell'innovazione e del prodotto. Vogliamo dare delle nuove opportunità ai nostri clienti, sempre in un'ottica di miglioramento di prestazioni, comfort ed estetica».
Particolare da non sottovalutare è infatti l’innovazione tecnologicaapplicata al comfort che garantisc a tutte le calzature Carnac di poter essere «cucite» su misura di chi le indossa, grazie al sistema brevettato Tailor Made che permette di personalizzare le solette interne delle calzature attraverso la scansione della pianta in aggiunta alla creazione del modello 3D del piede. Il software utilizzato registra i diversi punti di pressione della superficie plantare, informazioni che rendono possibile la creazione di un paio di solette personalizzate. Questo servizio è disponibile per tutte le scarpe Carnac e presso tutti i punti di vendita del marchio è possibile trovare uno scanner che consente di rilevare la dimensione esatta dei piedi individuando il numero delle calzature Carnac adatto alle esigenze di ciascuno e migliorando la qualità della scelta effettuata dal cliente.


Red Dot award: product design 2010
Attraction + MTB Pulsar by Carnac
rivolta.it

Marco Maggioni, Small Entities, MebelMebel, marchio storico italiano, leader nella realizzazione di articoli in melamina, potenzia la propria presenza sul territorio nazionale attraverso la definizione di partnership commerciali con concept store italiani per la vendita al dettaglio della collezione Small Entities. Il via a questa serie di collaborazioni, che si svilupperanno nel corso di tutto il 2009, parte da Milano dove l'azienda ha stretto un accordo con Cargo-HiTech e DB Living, contesti selezionati del mondo del design e rinomati per la ricercatezza della propria offerta.
Creata dal designer Marco Maggioni, Small Entities propone sedici modelli unici e originali 'design for food' che animano le tavole di ambienti domestici e professionali, attraverso le proprie suggestioni. Esclusivi nella proposta delle forme e dei colori, i modelli Small Entities sono realizzati in melamina purissima con un innovativo processo di produzione della finitura ad effetto vetrificato che ne garantisce nel tempo la qualità, colore e luminosità.
Dopo aver riscosso successi di critica e di pubblico per la portata innovativa del messaggio estetico alla base della produzione di Small Entities - attualmente alcuni modelli della collezione sono esposti al MOMA di New York - Mebel sta attuando una politica commerciale di ampliamento volta a consolidare la propria presenza a livello worldwide, dove ha già raggiunto una distribuzione capillare in undici Paesi, dalla Francia, agli Stati Uniti, Canada, fino alla Corea del Sud.
Tale espansione parte proprio dall'Italia, sede della holding di Mebel, con la scelta di posizionare la collezione in location selezionate tra le quali concept store, negozi di design e catene commerciali di alto livello. Prossima la vendita al dettaglio di Small Entities presso l'emporio Cargo Hi-tech di Milano, in via Meucci 29 e lo store DB Living in via Vittor Pisani 6; a seguire le Entities saranno disponibili anche in altri punti vendita del territorio nazionale.


Mebel
www.mebel.it

Alexander Museum Palace HotelDopo quattro anni di lavori, iniziati nel 2004, nasce a Pesaro l'Alexander Museum Palace Hotel, ora “raccontato” in un libro per immagini, pubblicato da Electa. Sono nove piani di arte contemporanea: le camere sono firmate da 75 artisti e le parti comuni decorate da altri 25, per un totale di 100 fra pittori e scultori. Alcuni degli artisti sono stati segnalati da Vittorio Sgarbi, altri da Philippe Daverio, altri ancora da Achille Bonito Oliva, Marisa Vescovo e Armando Ginesi perché facessero completamente - porte e mobili inclusi - altrettante camere. Una collezione di sculture e quadri di alcuni protagonisti dell’arte contemporanea in Italia arricchisce questi spazi. L’idea di fondo, che nasce proprio da una grande passione, è di celebrare l’arte contemporanea in ogni sua forma, di divenire punto di incontro di giovani creativi italiani e stranieri e di clienti che si distinguono per eleganza e stile.
Il volume, con testi di Alessandro-Ferruccio Marcucci Pinoli di Valfesina, restituisce la singolare forza di questa opera d'arte “vivente”, “scultura” a nove piani, ma anche installazione complessa e lunga performance attiva 365 giorni l'anno.


Alexander Museum Palace Hotel
Viale Trieste 20 – 61100 Pesaro
alexandermuseum@viphotels.it
www.alexander-museum.it

ADI Toscana, sito web 2008Da alcune settimane è online il sito web di ADI Toscana, la Delegazione Regionale dell'Associazione per il Disegno Industriale che, dal 1956, riunisce progettisti, imprese, ricercatori, insegnanti, critici, giornalisti intorno ai temi del design: progetto, consumo, riciclo, formazione.
Come afferma Luigi Trenti – presidente di ADI Toscana – «L’interfaccia dinamica, gradevole e funzionale adottata, rinnova con semplicità e rispetto la grafica e i colori imposti dalla rigorosa immagine coordinata di ADI realizzata da Bob Noorda».
A qualche mese dall’apertura della nuova sede di Calenzano e a due anni dalla propria costituzione, ADI Toscana è la seconda delegazione territoriale di ADI (dopo ADI Nord Est che riunisce la delegazione Veneto e Trentino Alto Adige) a raggiungere questo obiettivo, che si concretizza in «uno strumento attuale e indispensabile per porre in evidenza le capacità creative, produttive, formative e distributive degli associati toscani – ad oggi ormai praticamente raddoppiati».


ADI Toscana - Associazione per il Disegno Industriale | Delegazione Toscana
via Vittorio Emanuele 32 - 50041 Calenzano - Firenze
Sede legale:
via delle Porte Nuove 43 - 50144 Firenze
phone +39 055 355390
info@aditoscana.it
www.aditoscana.it

Filtro-lampada by FilterDesignConiugare salute tra le mura domestiche e tutela dell’ambiente senza rinunciare a un design innovativo e accattivante. Su questi presupposti FilterDesign, azienda specializzata nelle tecnologie di filtrazione dell’aria, ha realizzato 4 nuovi modelli di filtro-lampade. Si tratta di oggetti polifunzionali che si avvalgono di tecnologie di ultima generazione in grado di purificare l’aria da particelle nocive, anche di piccole dimensioni.
Una ventola collocata all’interno della lampada, aspira l’aria attraverso un ampio filtro che trattiene le particelle inquinanti dannose per l’apparato respiratorio e cardiovascolare. Le caratteristiche tecniche del filtro garantiscono un blocco delle temute polveri sottili (particelle PM10, PM 5 e PM 2,5), dei pollini, della comune polvere e degli altri agenti alla base di comuni patologie responsabili di manifestazioni allergiche in particolari periodi dell’anno. All’azione benefica sugli “inquinanti atmosferici” provenienti dall’esterno si aggiunge quella esercitata su “agenti domestici”, determinati, ad esempio, dalla presenza di materiali d’arredo, dalle apparecchiature informatiche e dal fumo.
La lampade sono al 99,9% riciclabili e consentono un minimo consumo energetico, pari a quello della spia di un elettrodomestico (da 4 a 12 watt).

FilterDesign
www.filterdesign.it

Studio 63 Architecture + Design, Showroom DEX spaE' stato progettato dallo Studio 63 Architecture + Design di Firenze il nuovo showroom DEX spa – di proprietà della famiglia Tanini –, sito all'Osmannoro nella zona industriale a Nord di Firenze – una piana costellata di capannoni privi di identità.
«Il progetto riflette la precisa richiesta del committente di estrapolare l'edificio dall'anonimato conferendogli un'identità precisa.
L'area di intervento presentava una caratteristica insolita per la zona: un filare di alberi, che è stato fonte d'ispirazione per realizzare un'architettura rassicurante che dialoga col contesto, inserendosi in esso in modo morbido senza però rinunciare ad una forte caratterizzazione.
Agendo per contrasto con le architetture circostanti, definite da superfici solide incastonate di insegne e luci al neon, lo show room DEX è stato progettato secondo la logica del silenzio, della smaterializzazione, della presenza-assenza.
Studio 63 Architecture + Design, Showroom DEX spaL'idea guida è quella di inserirsi nel contesto con silenziosa eleganza, confrontandosi con la natura circostante per amplificarne la presenza sulla superficie della facciata principale, costituita da 270 pannelli in metallo forato a laser verniciato di bianco, che riproduce le sagome degli alberi grazie all'effetto pixel creato dal diverso diametro dei fori e dalla diversa distanza tra gli stessi.
Questa lavorazione consente alla pelle dell'edificio di cambiare aspetto a seconda sia dell'incidenza della luce diurna esterna, sia della predominanza nottura di quella interna, ponendosi come una quinta impalpabile tra l'esterno e l'interno.
Su questa pelle si innesca la lunga vetrata a nastro che svela l'interno, pensato come una galleria d'arte per esporre, accentuando identità e differenze, i prodotti di Devon&Devon ed EX.T., i due marchi principali del gruppo DEX. Lo spazio espositivo si snoda lungo un corridoio stretto e lungo, in quota rispetto all'ingresso, pavimentato in legno e suddiviso in tre aree racchiuse da cornici tridimensionali, ognuna dedicata a un singolo marchio (un terzo marchio, Tanini Grandi Lavori, è esposto nello showroom) e delineata sullo sfondo da setti monocromatici, come fossero quinte teatrali, sia per differenziare l'esposizione dei prodotti che per consentire la maggior versatilità possibile agli allestimenti.
Studio 63 Architecture + Design, Showroom DEX spaLe pareti di queste "quinte" sono stata trattate a cemento lucidato nero, bianco e grigio, i tre colori che identificano i diversi marchi, per conferire alle superfici una matericità neutra ed esaltare al massimo la personalità e le caratteristiche dei prodotti esposti.» (text by: Alessandra Orlandoni)

DEX spa
Via Arno, Osmannoro - Firenze
Concept design: Studio 63 Architecture + Design
Design Team: Massimo Dei, Piero Angelo Orecchioni
Project management and art direction: Studio 63 Architecture + Design
Lighting: Davide Groppi
Façade skin: Danieli lasercut
Façade lighting: Targetti
info@studio63.it
www.studio63.it

Michael Craig-Martin, Parade, 2008, photo: Christian MosarL'artista britannico Michael Craig-Martin ha creato due opere d'arte di grande scala per la nuova sede della Banca Europea degli Investimenti in Lussemburgo, utilizzando DuPont™ Corian®.
Conosciuto per la sua capacità di trasformare gli spazi pubblici in opere d'arte grazie all'uso di colori brillanti e immagini di oggetti di uso quotidiano, Craig-Martin ha creato, per la caffetteria della Banca Europea degli Investimenti, un "dipinto" intitolato Parade che, con i suoi 88 metri di lunghezza, diventa il suo più grande lavoro finora concepito. Per l'atrio dell'edificio principale ha realizzato una "scultura", inglobata nel pavimento, denominata One world. Entrambe le installazioni utilizzano varie tecniche di lavorazione e decorazione per creare intricati disegni lineari su grande scala.
Michael Craig-Martin è stato un punto di riferimento nell'arte contemporanea per quattro decenni ed è considerato un artista fondamentale per la nascita dei Young British Artists. Durante la sua carriera, ha esplorato le potenzialità espressive degli oggetti d'uso comune e ha portato l'arte concettuale in prestigiosi spazi pubblici: il suo recente lavoro per la Banca Europea degli Investimenti riflette entrambi i temi. Parade è costituito da oltre sessanta disegni lineari sovrapposti, raffiguranti oggetti di uso quotidiano, mentre One World raffigura tre disegni di mappamondi, accavallati in modo da creare un'unica grandissima immagine.

European Investment Bank
Kirchberg area - Lussemburgo


Come ogni anno Casamania è presente nella casa del Grande Fratello con i suoi prodotti originali ed accattivanti.

Casamania

Mercoledì 23 gennaio 2008 alle ore 18.30 verrà presentato, presso il Salone d’Onore della Triennale di Milano, il volume Trans-Design. L’identità ibrida dei prodotti di inizio millennio, a cura di Gianluca Sgalippa e Jacqueline Ceresoli (edito da Tecniche Nuove).
Oltre agli autori, parteciperanno all’incontro: Arturo Dell’Acqua Bellavitis, Aldo Colonetti, Alessandro Guerriero, Giulio Iacchetti e Maurizio Vitta.
La trattazione dei due autori indaga sui processi culturali e creativi che, negli anni più recenti, hanno portato a una profonda trasformazione del modo di fare design in tutti i settori della produzione.
I prodotti della contemporaneità sono caratterizzati da scelte tipologiche, linguistiche e tecnologiche del tutto imprevedibili. È come se fossero soggetti a fenomeni di mutazione e di ibridazione, che conducono a identità fluide, stravaganti, di difficile classificazione.
Gli artefatti della nuova generazione, anche i più diversi fra loro, sono legati trasversalmente da forme e materiali utilizzati in modo innovativo e talvolta trasgressivo.
Da questo scenario derivano nuovi comportamenti e nuovi modi di concepire e organizzare i paesaggi della nostra quotidianità.

Triennale di Milano - Salone d’Onore
Viale Alemagna, 6 - Milano
Mercoledì 23 gennaio 2008, ore 18.30

L'agenzia Spaziale Europea (ESA) ha dato il suo appoggio alla realizzazione di un innovativo prototipo di base lunare che utilizza la tecnologia delle strutture pneumatiche. Realizzato dalla Società fiorentina di progettazione IS-In and Out of Space, presieduta da Daniele Bedini, in collaborazione con Alenia Spazio, il prototipo è la versione evoluta del modulo TransHab precedentemente elaborato dalla NASA nel 1997. La tecnologia delle strutture pneumatiche (inflatable technology) oltre agli ovvi vantaggi di stoccaggio garantisce performance superiori a quelle garantite dalle strutture il lega di alluminio-litio utilizzate comunemente nelle stazioni spaziali. I diversi strati di materiali utilizzati per realizzare le strutture esterne gonfiabili (Nextel, Mylar, Kevlar, Kapton) sono molto più resistenti all'impatto con i meteoriti e consentono un miglior isolamento dalle radiazioni cosmiche ripetto a quelle offerte dalle strutture in alluminio-litio. Il modulo in fase di realizzazione avrà un diametro di 3,5 metri e una altezza di 2,5 e, come afferma lo stesso Daniele Bedini, "potrà essere agganciato anche alla Space Station perché provvisto di un portello, airlock, compatibile con tutti gli agganci dei moduli spaziali in alluminio. E' dotato anche di una finestra a oblò per poter testare la tenuta e la fattibilità operativa dell'introduzione in una membrana pneumatica di una struttura metallica. Il test sarà importantissimo per valutare tutte le problematiche dell'assemblaggio-gonfiaggio di tali moduli prima di eseguire i test in orbita. Sicuramente la buona riuscita di queste ricerche e sperimentazioni avvicineranno prepotentemente una nuova Era per lo sfruttamento dello Spazio… l'Era turistica." (da: L'arca, 231, 2007)

IS-In and Out of Space
www.isspace.com

E' Lorenzo Targetti il vincitore dell'edizione 2007 del Premio Ernst & Young L'Imprenditore dell'Anno: durante la cerimonia svoltasi il 22 novembre a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, l'Amministratore Delegato del Gruppo Targetti è stato proclamato vincitore nazionale "per aver promosso la cultura della luce, contribuendo a creare un nuovo modo di pensare e usare l'illuminazione".

Premio Ernst & Young L'Imprenditore dell'Anno

Il 9 gennaio 2008 dalle ore 19.00 in poi, sarà la suggestiva cornice di Castel di Poggio, nelle colline di Fiesole (FI) ad ospitare la presentazione della prima collezione Autunno-Inverno '08/'09 di abbigliamento uomo e donna di Rocco Siffredi, noto attore, regista e produttore cinematografico, realizzata in collaborazione con Moda Italia e No Name Studio.


Arx Portugal lancia un nuovo sito dedicato all'architettura ed al design.

Arx Portugal
www.arx.pt

La prima collezione Coincasadesign dal 6 Ottobre 2007 sarà in tutti i negozi Coin d'Italia.
I 28 prodotti della collezione Coincasadesign, oggetti destinati alla tavola e alla cucina, complementi per interno ed esterno, lampade da terra, da tavolo e da sospensione e accessori decorativi, creati dai 19 designer della Nazionale Italiana Design, dal 6 Ottobre saranno in vendita nei 65 negozi Coin.

Coincasadesign

Un attento e complesso intervento artistico ad opera di Mimmo Paladino sui lavori di costruzione di un acquedotto, ha trasformato un serbatoio idrico in un luogo suggestivo perfettamente integrato con il paesaggio montano.
Ispirata al tema dell'acqua, della natura, ai suoi colori e anche ai suoi suoni, l'ambientazione creata per questa area del Monte Pizzuto diventerà ufficialmente dal 7 settembre una meta di visita aperta al pubblico.

Solopaca (BN)
(info e prenotazioni 0825/794208 - 0825/794277)

Il portale ArsLife.com, dedicato all'economia e alla critica dell'arte diretto da Paolo Manazza, è online dal 30 maggio 2007 con una versione completamente rinnovata del precedente sito eartcom e un nuovo logo, sul quale punta in automatico il vecchio nome grazie ad un collegamento.

ArsLife.com
www.arslife.com

Il Boscodeipoeti, a Dolcè nella Valle dell'Adige, fra Trento e Verona, saluta l'estate con Pensieri di Pace, una grande festa poetica per inaugurare la nuova acquisizione: "La compassione è il fondamento di tutti i pensieri e le azioni pacifiche", il pensiero che Sua Santità il Dalai Lama ha donato al Bosco e che è stato inciso su una pietra rosso Verona. L'inaugurazione si terrà domenica 10 giugno dalle ore 10 a dopo il tramonto; la festa alternerà poesia, musica e meditazione in un paesaggio naturale a contatto con la natura.

Boscodeipoeti
Dolcè nella Valle dell'Adige
www.boscodeipoeti.it
info@boscodeipoeti.it
tel. 349.2585007

Il portale ArsLife.com, dedicato all'economia e alla critica dell'arte diretto da Paolo Manazza, sarà online dal 30 maggio con una versione completamente rinnovata del precedente sito eartcom e un nuovo logo, sul quale punta in automatico il vecchio nome grazie ad un collegamento.

ArsLife.com
www.arslife.com

Per gli appassionati d'arte contemporanea questa estate 2007 si presenta magnificamente, infatti ogni dieci anni vengono a coincidere la Biennale di Venezia (www.labiennale.org), Art 38 Basel (www.artbasel.com), documenta 12 (www.documenta.de) e skulptur projekte münster 07 (www.skulptur-projekte.de).
The Grand Tour 2007 www.grandtour2007.com si propone di accompagnare i visitatori alle mostre fornendo una piattaforma comune di informazioni, prenotazioni sia per turisti che per professionisti.

The Grand Tour 2007
www.grandtour2007.com
contact@grandtour2007.com

E' on line la piattaforma del Centro Jesi Arte Contemporanea www.cjac.it.
Arteweb è il nuovo spazio interattivo dedicato al mondo dell'arte, ed in particolare all'arte in rete. L'Associazione Noicultura, con il supporto tecnico della Nautes s.r.l., lancia una piattaforma web che vuole essere, innanzitutto, un osservatorio sugli sviluppi artistici contemporanei.

Arteweb
www.cjac.it

Uno dei fusti monolitici cavati da Michelangelo Buonarroti per le colonne della facciata della Basilica di San Lorenzo in Firenze, tre dei quali sono stati ritrovati presso Pietrasanta ed oggi conservati a Pisa, è stato esposto al pubblico in occasione della commemorazione di Anna Maria Luisa de' Medici domenica 18 febbraio 2007.
Gli studenti della Facoltà di Architettura e quelli del Corso di Laurea in Disegno Industriale dell'Università di Firenze, insieme ai Professori Gabriele Morolli, Massimo Ruffilli e Gianpiero Alfarano, nella notte del 443 anniversario della morte di Michelangelo, hanno vegliato la colonna del Grande Maestro che finalmente raggiunge la sede per cui era stata pensata. La storicità dell'evento ha risvegliato profonda venerazione ed entusiasmato tra i progettisti dei nostri giorni per la riappropriazione delle origini. Con la loro presenza docenti e studenti intendono partecipare al legame indissolubile che lega Michelangelo alla facciata di San Lorenzo che non è nuda ma solo incompiuta. La colonna che finalmente raggiunge la sua destinazione celebra la grandiosità architettonica con cui Michelangelo risolse genialmente il problema che assillava gli architetti del Rinascimento, quello di applicare correttamente gli ordini classici alle facciate irregolari delle chiese a pianta basilicale. Con il suo progetto il Buonarroti intese nascondere la struttura esterna della chiesa dietro lo scenario laico di uno splendido "palazzo privato". Un prodigio di architettura.

Basilica di San Lorenzo in Firenze

Nasce a Roma il Museo del Design Contemporaneo a Castel Sant'angelo.
Le Sale Museo nazionale di Castel Sant'Angelo, che già ospitano fino al 10 aprile la mostra Design Contemporaneo, saranno teatro, nel mese di marzo, di un evento nel corso del quale verrà presentato il progetto dell'"Internior Design Museum", promosso da Mibex, che avrà poi il suo spazio permanente sulla Via Pontina.
L'iniziativa, nelle intenzioni del suo ideatore Michelangelo Bernabei, è quella di proporre una serie di progetti e allestimenti dal sapore soprattutto internazionale, dove non sarà raro incontrare spunti di interesse e affascinanti combinazioni stilistiche. Sarà questa l'occasione per realizzare un importante polo culturale cittadino ed autentico incubatore di innovative espressioni creative, a cui concorrono prestigiose firme, in particolare della scena internazionale.

Museo del Design Contemporaneo
Castel Sant'Angelo - Roma

objectif_exhibitions è un'organizzazione no-profit incentrata sulla ricerca, sulla produzione e sulla presentazione dell'arte contemporanea.
Situata nel cuore di Anversa nella zona dei musei e delle gallerie objectif_exhibitions gioca un ruolo vitale nella mediazione e nella promozione culturale di scambi e collaborazioni fra artisti internazionali ed istituzioni artistiche.
Chi sente di possedere energia, entusiasmo e creatività per questo progetto si può iscrivere entro il 20 febbraio 2007.

objectif_exhibitions
Coquilhatstraat 14 - B-2000 Antwerp Belgium
www.objectif-exhibitions.org

Il Museum of Contemporary Art San Diego si è esteso aprendo il 21 gennaio 2007 un nuovo spazio espositivo nella Downtown San Diego e divenendo così il museo d'arte contemporanea più nuovo di tutta la West Coast.
L'edificio che lo ospita è il frutto della trasformazione architettonica dello storico Deposito Bagagli di Santa Fe e si combina con le esistenti gallerie al 1001 Kettner Boulevard. Il museo si è già dotato di opere permanenti commissionate agli artisti Jenny Holzer e Richard Serra.

Museum of Contemporary Art San Diego

Apre a Milano la prima "Eco-Biblioteca sui materiali riciclati". Il 26 ottobre a Milano verrà inaugurato MATREC: il primo centro d'eccellenza italiano sui materiali e prodotti riciclati che da prima banca dati on-line gratuita sull'ecodesign si trasforma e diventa il primo centro in Italia sui materiali e prodotti riciclati. In uno spazio dedicato presso la Scuola Politecnica di Design a Milano saranno in mostra materiali riciclati provenienti da tutto il mondo affiancati dai prodotti più significativi.

Scuola Politecnica di Design
Via Ventura 15 - Milano
Tel: 02 20239384
Cell: 346 6338968
www.matrec.it
info@matrec.it

Ell Art Exchange, galleria on line che ospita dipinti, sculture e fotografie di artisti moderni e contemporanei ha rinnovato il design del suo sito internet.

Ell Art Exchange
Contact: Lisa Bagley 805-520-1900.
ellart@earthlink.net
www.ellartexchange.com

Manifesta, la Biennale Europea di Arte Contemporanea con sede permanente ad Amsterdam, ma che ogni due anni si sposta in una nuova città, quest'anno per la prima volta conivolgerà una serie di località attraversate da strade che uniscono il sud dell'Arustria ed il nord dell'Italia.
La Provincia Autonoma di Bolzano – Sud Tirolo e la Provincia Autonoma di Trento che insieme costituiscono il Trentino Alto-Adige sono state scelte dall'International Foundation Manifesta (IFM) per la realtà industriale e le infrastrutture culturali che costituiscono le basi per formulare nuove strategie per le future edizioni di Manifesta.

Manifesta Foundation
Laurierstraat 185 - NL - 1016 PL Amsterdam
T +31 (0) 20 6721435 F +31 (0) 20 4700073
secretariat@manifesta.org
www.manifesta.org

Verrà inaugurato venerdì 1 dicembre alle ore 18,00 il nuovo spazio interno alla Galleria Forni in via Farini 26 a Bologna interamente dedicato alle edizioni d'arte.
Presso FORNIBOOKSHOP saranno in vendita e consultabili diversi prodotti editoriali: non solo i cataloghi delle mostre ospitate dalla Galleria nel corso del tempo, ma anche i volumi editi da prestigiose case editrici. In occasione dell'inaugurazione la libreria ospiterà la presentazione in anteprima del catalogo della mostra Di Ulisse e d'altri viandanti di Sergio Zanni edito da Skira. A seguire, dopo la presentazione, una Jazz Session dei Five Friends in Jam accompagnerà l'esposizione di una selezione di immagini degli scatti del fotografo Larry Fink.

Forni Galleria d'arte
Via Farini 26, Bologna
Tel. 051 231589
forni@galleriaforni.it
www.galleriaforni.it

Si terranno a Napoli, nei giorni 17 e 19 dicembre 2006, tre sessioni di aste presso Blindarte, la casa d'aste fondata nel 1999 da Blindhouse, società specializzata nei servizi di custodia, expertise e valorizzazione di oggetti e patrimoni d'arte.
Le aste (cataloghi dal 20 Novembre on line sul sito www.blindarte.com
) avranno luogo negli oltre 1.000 metri quadrati della elegante galleria espositiva in Via Caio Duilio 10.
Fissate in periodi di alta affluenza ed interesse turistico culturale, le aste sono un'occasione per visitare Napoli e respirare la suggestiva atmosfera natalizia della città.

Blindarte
www.blindarte.com

Accompagnato dai marziani e dalle forme lunari dell'artista Judi Harvest, arriva a Firenze direttamente dalla Piazza San Marco di Venezia Florian, il nuovo locale che la famiglia Vedaldi inaugura sabato 18 novembre in Via del Parione.
Judi Harvest reinventa per l'occasione le opere recentemente in mostra in Piazza San Marco, ispirandosi ai motivi dell'arte fiorentina con collages e installazioni. La mostra di Judi Harvest apre un programma culturale che sarà ricco di eventi pensati e creati appositamente per il locale di Via del Parione.

Caffé Florian
www.caffeflorian.com
info@caffeflorian.com

Andy Warhol. The Bomb: Ciclo di incontri e proiezioni. A proposito di Andy Warhol… Live in direct. L'estetica della durata nella vana vita della Factory. A Padova in mostra alla Vecchiato New Art Galleries oltre trenta opere del padre della Pop Art, selezionate con cura per evitare l'ovvietà e per comprendere la nascita del reality. A novembre un ciclo di incontri ne analizza la sempreverde produzione cinematografica e per l'occasione sono invitati nella galleria di via Alberto da Padova tre importanti esperti del settore che svilupperanno interessanti tematiche sull'estetica cinematografica warholiana:
  • 22 novembre 2006 - Bruno Di Marino - "Il Tempo e il corpo. Estetica della durata nel cinema "muto" di Warhol"
  • 29 novembre 2006 - Sirio Luginbuhl - "A proposito di Andy Warhol: la vita come un film. Scene, appunti, sequenze, immagini filmate da Jonas Mekas, Maria Menken, Ronald Nameth "
  • 6 dicembre 2006 - Mirco Melanco - presentazione del libro "Andy Warhol. Il cinema della vana vita"
Vecchiato Art Galleries
Alberto da Padova, 2 - Padova
Tel. 049 665447
Tel. 049 8561359
www.vecchiatoarte.it
info@vecchiatoarte.it

Robert Scherer – opere scelte . Date: 25.11.2006 - 22.12.2006. Per Merano in arte.

Studio di architettura Markus Scherer
via Plankenstein 10

Sound Zero – Arte e Musica dalla Pop alla Street Art . Date: 09.09.2006 - 07.01.2007. Per Merano in arte.

Studio di architettura Markus Scherer
via Plankenstein 10

Claudia Peill: Mostra personale di 11 opere ed un unico dipintodi Mario Schifano del 1992, dal titolo "Leptis Magna, io sono nato qui". Inaugurazione martedì 5 novembre alle ore 18.30. La mostra rimarrà aperta fino al 5 dicembre.

La città delle ombre bianche - Galleria Anna D'Ascanio
Via del Babuino 29 Roma
Tel. 0636001804

DAIMON: Rassegna di scultura. La rassegna sarà scandita dagli incontri con gli artisti e con psicologi di chiara fama coordinati da Ada Cortese di Gea. Inaugurazione sabato 18 novembre dalle ore 18.30 la mostra si concluderà a fine maggio.

Tel. 010 2474544

Oliviero Rainaldi: mostra personale con circa 60 opere, tra sculture in bronzo, gesso, marmo, dipinti e disegni a cura di Danilo Eccher. Inaugurazione 15 novembre 2006. La mostra rimarrà aperta fino al 22 dicembre.

Palazzo Venezia
Via del Plebiscito 118 - Roma
Tel. 081-2395261
www.blindarte.it
info@blindarte.it

Nasce una "strada della ceramica" in Toscana che unisce in un itinerario le 11 città di antica tradizione, costituitesi in un'Associazione. Esce una guida che per la prima volta racconta la storia e il patrimonio di queste città e territori. Al via un Cantiere di Arte Contemporanea della Ceramica, una delle iniziative dell'Associazione Terre di Toscana per il biennio 2006- 2007, tra cui la "Biennale della Ceramica" e l'esposizione delle manifatture storiche nelle 11 città di Terre di Toscana.

Associazione Terre di Toscana
Ehrenhof 4-5, 40479 Dusseldorf
Tel. +49-(0)211 8996211 Fax +49-(0)211 8929504
info@ceramicatoscana.it
www.ceramicatoscana.it

Terza Ratti Lecture dal titolo "Perché non possiamo essere cristiani", dibattito sui motivi teologici, filosofici ed etici a sostegno di questa tesi (spunto tratto da un saggio di Benedetto Croce: "non possiamo non dirci cristiani"). L'incontro si terrà a Como il 17 novembre ore 21.00 (ingresso libero con prenotazione) con ospite lo scienziato Piergiorgio Odifreddi.
Altri appuntamenti:
  • 11 dicembre 2006 - Predrag Matvejevic - L'Europa e l'altra Europa
  • 19 gennaio 2007 - Ferruccio De Bortoli - Informazione, potere e democrazia
  • 2 febbraio 2007 - Claudio Magris - Scrittura diurna e scrittura notturna
  • 16 febbraio 2007 - Hanif Kureishi - Qualcosa che vorrei dirti, Something to tell you
  • 30 marzo 2007 - Vicente Todoli - La collezione come rete: il nuovo allestimento alla Tate Modern
  • 20 aprile 2007 - Natalia Aspesi - Che fine ha fatto il mondo della moda?
Fondazione Antonio Ratti
Lungo Lario Trento 9, Como
Tel : 39031 233210 / 211
info@fondazioneratti.org

L' Hentrich Glass Museum che vanta una delle maggiori collezioni europee di arte del vetro si è riaperto lo scorso ottobre 2006.
La fortunata storia del museo inizia con l'architetto Helmut Hentrich che lasciò in eredità alla città di Dusseldorf la sua casa e le sue collezioni a patto che proseguisse l'espansione del museo del vetro.
L'attuale ristrutturazione del museo è stata affidata allo svizzero Otto Steiner con lo scopo non solo di celebrare l'importanza di questa istituzione, ma di migliorare l'approccio al museo e alle sue preziose collezioni da parte di vari tipi di visitatori.

Museum Kunst Palast
Ehrenhof 4-5, 40479 Dusseldorf
Tel. +49-(0)211 8996211 Fax +49-(0)211 8929504
marina.schuster@museum-kunst-palast.de
www.museum-kunst-palast.de

Look and Learn Magazine Ltd, l'azienda privata che adesso detiene i diritti di Look and Learn e di tredici riviste inglesi per ragazzi, principalmente degli anni '60 e '70, ha annunciato il lancio del nuovo sito web www.lookandlearn.com.
200 anni di storia e più di mezzo milione di illustrazioni, puzzle, quiz e milioni di parole costituiscono un patrimonio culturale e didattico che adesso è disponibile per ragazzi, insegnanti e appassionati.

Look and Learn Magazine Ltd
Per informazioni:
Stephen Pickles
+44 (0) 20 77237732

Per tutto il periodo natalizio, lo showroom Porro di Milano si colora nelle tonalità dell'arcobaleno.
A partire dall'8 novembre, Porroduriniquindici ospiterà nei propri spazi appena rinnovati un'esposizione dei divertenti e variopinti giochi d'autore in legno prodotti dalla casa svizzera Naef Spiele AG nel corso della sua storia.
Dai pezzi storici del Bauhaus, fino ai giochi più attuali, come automobiline mosse da pannelli solari! Ma anche Miscelatore ottico di colori, Motosolino - Sidecar Mosaik - Puzzle tridimensionale e tanti altri.

Porroduriniquindici
Via Durini 15 Milano
tel. +39 02 76394408
durini.trade@porro.com

Il Museion di Bolzano è in questi giorni al centro di un dibattito politico a causa di un'opera inserita nell'ambito della mostra GROUP THERAPY. Si tratta dell'opera sonora intitolata "Confine immaginato" della coppia di artiste goldiechiari che combina l'inno nazionale italiano con il rumore di uno sciacquone. L'installazione sonora è stata sottoposta a sequestro da parte della Procura della Repubblica giovedì 19 ottobre 2006 e non potrà più essere esposta al pubblico.
Il Direttore di Museion, Andreas Hapkemeyer e Letizia Ragaglia, curatrice della mostra, avevano deciso di non escludere l'opera realizzata dalle artiste espressamente per questa mostra con un'azione di censura preventiva. Questa decisione si fonda sul presupposto che nelle democrazie vige il principio della libertà dell'arte.
La Procura intravede invece nell'opera la fattispecie per il reato di vilipendio e pertanto sussistere le condizioni per il sequestro dell'opera. Si contrappongono dunque due visioni fondamentalmente diverse. Museion, che sulla base della propria funzione si schiera per la libertà dell'arte, prende atto della decisione della Procura.

Museion
Bolzano

Da oggi è possibile scaricare il paper model della casa weekend verticale dal nuovo sito golinelli-sala.com alla voce regalo.
Si tratta di un modello da stampare su cartoncinino, che rappresenta un progetto di casa da weekend, trasportabile come un container.
L'alloggio è organizzato al piano terra con una zona giorno aperta su di un piccolo portico; nella parte superiore un ripostiglio e la zona notte.

Golinelli Sala Architetti Associati
Via Montecatini 14 - 20144 Milano
Tel. 02 36568099
golisala@tin.it
info@golinelli-sala.com
www.golinelli-sala.com

La nuova sede dell'azienda Inpek a Vipiteno è stato realizzato dal partner di Trespa in Italia, ed è progettato per essere un esempio di architettura che si fonde con l'ambiente, mettendo in mostra i pannelli per esterni ed interni in modo insolito.
I nuovi uffici e lo showroom, progettati dall'architetto italiano Enrico Massagrande, sono situati in un'area di particolare bellezza, vicino al passo del Brennero e al confine con l'Austria.
· La caratteristica dominante è la cosiddetta "Onda della vita", che avvolge l'edificio e che è a sua volta realizzata con i pannelli Trespa Meteon. Lungo l'accesso sono stati usati quarzi per rappresentare corsi d'acqua e per riflettere la luce. Di notte l'intero edificio sembra una foresta artificiale. Tutto questo è progettato per Stimolare l'immaginazione degli architetti.


SlowearGALLERIA, con sede a Milano in via Ermenegildo Cantoni 3, è un osservatorio sulla creatività che ospita lavori ed esperienze improntati ad una visione del mondo innovativa e idealistica. Nata per iniziativa di Slowear – società che fa capo ad Industrie Confezioni Tessili e che distribuisce i marchi Incotex, Zanone e Montedoro –, in collaborazione con OPOS.
Attiva da alcune stagioni SlowearGALLERIA intende oggi proporsi, con cadenza semestrale, in quanto spazio di incontro e di sostegno per risorse e progetti di design a carattere sperimentale.

SlowearGALLERIA
via Ermenegildo Cantoni 3 - Milano
sloweargalleria@slowear.it

Reggiani spa Illuminazione, un'azienda di design leader in Italia nel settore dell'illuminazione, ha collaborato con lo studio di architettura leader Richard Rogers Partnership per creare Maantis, una straordinaria novità nel campo della progettazione degli impianti di illuminazione.
Maantisi è la prima incursione di Richard Rogers nel campo del design negli ultimi 20 anni.

Reggiani spa Illuminazione
Robert Torday / Veronica Green
Tel. +44 (0)20 7247 8334
Robert.torday@ing-media.com
Veronica@ing-media.com

Si è concluso con successo il concorso di design per il settore illuminazione Progetti di Luce (tema: Atmosfera di luce). Quattro i premiati - categorie studenti e professionisti - dalla giuria (presieduta dall'Arch. Franco Raggi) sulla base di una selezione di alto livello. Ben 273 i progetti concorrenti. Il concorso fa capo alle testate del settore "luce" Flare e Illuminotecnica, ha coinvolto numerosi sponsor con l'attribuzione tra l'altro, delle nove menzioni speciali e ha dimostrato ancora una volta l'attualità ed il potenziale creativo nel campo degli apparecchi illuminanti.

Progetti di Luce
www.progettidiluce.com

Un maestoso palazzo del '700, 30 stanze, 3000 metri quadrati di spazio espositivo: questi i numeri del Museo Civico d'Arte Contemporanea Silvio Vigliaturo, che il 24 giugno ha aperto i battenti nelle sale del Palazzo Sanseverino Falcone, ad Acri (Cosenza). Ma sono anche le misure concrete di un coraggioso ed ambizioso progetto: quello di dare alla Calabria un grande spazio dedicato all'arte contemporanea. Un museo con due anime: scrigno prezioso per le opere di Silvio Vigliaturo e spazio da cui volgere lo sguardo al contemporaneo. Il museo ospiterà la collezione di uno dei più importanti e creativi esponenti internazionali della vetro-fusione, e sarà anche centro espositivo e laboratorio per l'arte, oltre che luogo di incontro e scambio per pubblico, artisti e critici.


La Martha Rosler Library apre un sito web ed un forum online dove consultare i circa 7700 titoli dalla collezione dell'artista. La biblioteca è stata inaugurata da e-flux nel novembre 2005 come sala di consultazione e contiene testi che spaziano dalla storia dell'arte alla politica, dalla fantascienza alla poesia, oltre a dizionari, periodici, mappe, libri di fotografia e tanto altro ancora.
La bibliografia è disponibile sul sito web.

www.e-flux.com/projects/library

La Serpentine Gallery ed e-flux announciano la nuova Agency for Unrealised Projects (AUP) ovvero un'agenzia per i progetti non realizzati.
Per ogni progetto portato a termine ve ne sono centinaia, provenienti da artisti, designer, architetti, scienziati e dilettanti che non vedono la luce; questa agenzia cerca di documentare e far emergere questi progetti attraverso un archivio, ma anche attraverso pubblicazioni ed esposizioni. L'iniziativa nasce da 10 anni di raccolta di opere inviate da artisti da parte di Hans Ulrich Obrist.

Press Enquiries:
Rose Dempsey/Tom Coupe
020 7298 1520/8
rosed@serpentinegallery.org
tomc@serpentinegallery.org

Sono rivolti a bambini e ragazzi in visita al Museo Poldi Pezzoli i due innovativi percorsi didattici su audioguide bilingue - italiano e inglese - appena inaugurati a settembre 2005.
Un piccolo fantasma di nome Poldo è il misterioso personaggio la cui voce narrante guida i più piccoli, mentre i ragazzi delle medie avranno a disposizione un percorso più scientifico, accompagnato da effetti sonori in grado di suscitare grandi suggestioni.

Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12 Milano
Tel. 02. 796334
info@museopoldipezzoli.org

Dopo la chiusura della rivista cartacea, imposta da motivi economici, rinasce sul web Spazio Architettura.
Diretta da Diego Caramma, continuerà a essere una voce libera e intransigente di ricerca. Il programma di lavoro, in sei punti, si trova nella homepage del sito: www.spazioarchitettura.net . Chiunque ne condivida la linea e voglia inviare contributi è invitato a contattare la redazione.
Spazioarchitettura è gemellato con presS/Tletter e presS/Tmagazine.

Spazio Architettura
www.spazioarchitettura.net

Lieu Commun è lo shop di nuova concezione dedicato all'opera di Fcommunications, Matali Crasset e Ron Orb. La vetrina parigina sarà incentrata sulla presentazione dei lavori appartenenti a questi tre universi con lavori sia esposti che in vendita. Dal martedi al sabato: 11.00-13.00 / 13.30-19.00.

Lieu Commun
Rue des Filles du Calvaire, 5
75003 Paris
métro : Filles du Calvaire

Raccolta firme per il Padiglione Italia - Biennale Venezia 2005
Artegiovane Milano - insieme all'Associazione Acacia, all'Associazione Galleristi d'Arte Moderna e Contemporanea, all'Associazione Viafarini e a Francesca Pasini curatore e critico - hanno elaborato ed indirizzato il documento a Davide Croff, attuale Presidente della Biennale di Venezia con l'obbiettivo di far sì che il Padiglione Italia torni ad essere sede ufficiale della nostra rappresentanza nazionale.
Perché il documento abbia valore legale è necessario raccogliere un minimo di 10.000 firme.
Per questo è stato preparato un foglio contenente una griglia per la raccolta delle firme che vi prego di stampare e far compilare a tutte le persone interessate all'argomento estendendo la sottoscrizione a più persone possibili.
Una volta completato è fondamentale che il foglio originale venga restituito via posta o via fax, al numero 0266804473 oppure 0286465450

Artegiovane Milano
artegiovanemilano@artegiovane.com

La giovane Casa Editrice Lungarno Editore si occupa di divulgare l'arte presso i bambini. I titoli in catalogo sono raccolti in 3 collane (anche in lingua inglese): - le Guide didattiche, con Firenze: un'idea… sulla storia attraverso l'arte di Firenze; - Gli Scuolabus romanzi di avventure che portano nel mondo dell'arte in modo divertente. Si tratta di Storie da Museo, che affronta 12 capolavori dell'arte occidentale da Cimabue a Picasso, e L'armadio dei ricordi, che porta i giovani lettori sul cantiere di Giotto ad Assisi; -Infine L'Arte racconta, capolavori di artisti del Rinascimento - Perugino, Piero della Francesca, Leonardo da Vinci, Botticelli -, visti attraverso i particolari. I testi sono in italiano con traduzione inglese a fronte.

Lungarno Editore
Via Torcicoda 24a I-50142 Firenze
Tel. 055 707322 fax 055 7134470
www.lungarnoeditore.it
www.libriliberi.com

La Collezione Peruzzi da 25 anni raccoglie grafica e multipli di arte italiana informale, povera e concettuale costituendo uno dei punti di riferimento di questo tipo di collezionismo: rappresentare gli artisti italiani che hanno portato un contributo originale e innovativo rispetto ai movimenti dell'avanguardia internazionale degli ultimi 50 anni attraverso le loro opere multiple di maggior qualità.
Nel sito web www.collezioneperuzzi.it della Collezione Peruzzi di grafica e multipli di arte italiana informale, povera, concettuale si trovano le informazioni relative al Catalogo della Collezione, agli Artisti collezionati con le loro biografie, alle recensioni relative a pubblicazioni, fiere e mostre inerenti l'arte moltiplicata, approfondimenti critici e molte altre notizie ancora, incluse le iniziative.


Italian Area www.italianarea.it è un database creato per documentare il panorama artistico italiano con particolare riferimento al lavoro di quegli artisti apparsi sulla scena dagli ultimi anni ottanta fino ad oggi.
Italian Area è un progetto di Careof & Viafarini Documentation Centre, sviluppato con Artegiovane e con il sostegno della Camera di Commercio di Milano e Torino.

Viafarini Documentation Centre
Via C. Farini 35 - 20159 Milano
Tel/fax +39-02-66804473
viafarini@viafarini.org
www.viafarini.org
www.italianarea.it


WPS1 ArtRadio Per 24 ore al giorno sul web ci si può sintonizzare su www.wps1.org per l'ascolto di musica e talk show con artisti, scrittori e musicisti internazionali come Marina Abramovic, W. H. Auden, Marianne Boesky, John Cale, Gregory Crewdson, John Currin, Edwidge Danticat, Marcel Duchamp, solo per indicarne qualcuno, registrazioni audio del Museum of Modern Art e molto altro.



Art-Agenda international - a new global communication platform for galleries nasce in collaborazione con la rassegna Art Basel e l'agenzia e-flux per fornire notizie sempre aggiornate sulle mostre internazionali di arte contemporanea in programma o in corso.

Art-Agenda service
Sonja Dorig at +41/58-206 22 56
sonja.doerig@artbasel.com
www.Art-Agenda.com

Edu-News con Artforum e e-flux, ha esteso i suoi servizi on line e fornisce notizie sempre aggiornate sugli eventi culturali dal mondo universitario con testi, immagini e messaggi e-mail. L'espansione dei suoi servizi comprende inoltre una selezione di mostre, conferenze, simposi e pubblicazioni.

Edu-News
www.edu-news.com

Artforum Magazine presenta Artforumclassifieds.com un sito gratutito dedicato alla comunità internazionale dell'arte.

Artforumclassifieds.com
www.artforumclassifieds.com

agoraXchange invita i visitatori della Tate Online a sfidare, attraverso la creazione di un nuovo gioco su internet aperto a molti giocatori, l'attuale sistema politico.
agoraXchange è un progetto della net artista Natalie Bookchin e della politologa Jacqueline Stevens volto a divenire un forum di discussione e scambio di idee dove i partecipanti si sentano incoraggiati a lavorare insieme al gioco di ruolo del design.

agoraXchange
www.tate.org.uk/netart/agoraxchange

Le questioni irrisolte nel campo dell'arte si trascinano da millenni ma adesso, promette il nuovo sito di Real Art Laboratories, organizzazione no-profit americana, molte di queste troveranno finalmente una risposta. Infatti per stabilire se una creazione è una reale opera d'arte, basta visitare il nuovo sito e seguire le istruzioni.

Real Art Laboratories
www.real-art.tv

April Greiman Made In Space ha appena completato il nuovo sito www.sciarc.edu della SCI-Arc, Southern California Institute of Architecture di Los Angeles una prestigiosa istituzione privata fondata nel 1972.

April Greiman Made In Space
www.madeinspace.la

Sarà la luce del bronzo plasmato da Arnaldo Pomodoro a fare da guida verso il luogo del riposo di Giorgio Bassani. Nella quiete verde dell'antico cimitero ebraico di Ferrara, l'opera di uno degli artisti italiani contemporanei più apprezzati nel mondo rende omaggio, per volere dell'Amministrazione comunale e di Ferrara Arte, al grande scrittore scomparso. A Bassani, il Comune di Ferrara ha voluto dedicare anche il parco urbano che congiunge a nord la città con l'argine del Po. La cerimonia per l'intitolazione seguirà quella programmata al cimitero ebraico. Qui, la stele realizzata da Pomodoro e presentata in anteprima a Milano il 30 giugno scorso, è stata posizionata nel prato che circonda la tomba di Bassani, secondo le linee del progetto elaborato dallo studio Sartogo di Roma. L'effetto che ne deriva è quello di un susseguirsi di tracciati geometrici che dalla dimensione orizzontale del basamento, si sviluppano verso l'alto, creando un ideale contatto tra cielo e terra.

Cimitero ebraico di Ferrara

Un nuovo portale di architettura è on-line: www.architecturecafe.com. Già disponibile in sei differenti versioni, Architecturecafe ha aggiornato i propri database di architettura.
Realizzato da giovani architetti olandesi questo portale raccoglie numerose informazioni su più paesi: architetti, concorsi, libri, organizzazioni musei, links etc.

Architecturecafe
www.architecturecafe.com

Dal 1997 ACD Arte Contemporanea Documenti, area di informazione visiva e sonora, ha attivato una lista di distribuzione e divulgazione degli eventi dedicati alle arti contemporanee denominata ACDnews. L'interesse di ACD si rivolge prevalentemente alle arti contemporanee, Arti Visive, Musica, Cinema, Video, Teatro, Danza, Letteratura, Poesia ma anche agli avvenimenti culturali multimediali e a quelli transculturali [solidarietà, ecologia]. Da allora ACDnews viene spedita mensilmente in due lingue, italiano e inglese, ad oltre 40.000 interlocutori in tutto il mondo. Si può ad aderire alla lista semplicemente inviando un messaggio vuoto a acdnews-iscrivimi@acd.it.

Il nuovo sito Sussidiario.it, portale di Scienza, Arte e Cultura, grazie ai suoi 60 forum tematici, dall'Agraria alla Zoologia, ha creato forse la più estesa e dinamica comunità virtuale orientata all'education.

Sussidiario.it
www.sussidiario.it/forum

Così bella da diventare un museo, è quanto è accaduto alla piscina di Roubaix, considerata la più bella di Francia. Realizzata da Albert Baert fra il 1927 e il 1932, la piscina di Roubaix costituisce uno splendido esempio di Art déco. Attualmente ospita il Musée d'art et d'industrie orientato verso lo studio della storia della città e dei suoi rapporti con la moda ed il settore tessile.

Musée d'art et d'industrie
23, Rue de l'Espérance - 59100 Roubaix
Tel. +33 03 20 69 23 60

La Global Product Channel, con un gruppo di aziende del settore arredo di design (Acerbis, Agape, Alias, B&B Italia, Bonacina Pierantonio, Cappellini, De Padova, Desalto, Driade, Kundalini, Living Divani, Matteograssi, Moroso, Poltrona Frau, Porro, Saporiti, Ultramobile, Zerodisegno, Zeus, Zoltan) ha recentemente realizzato il canale Arena Furniture Channel. Una piattaforma "business to business" e un catalogo digitale, interattivo e "online" di prodotti il cui obbiettivo principale è semplificare la trasmissione delle informazioni di prodotto alla rete di distribuzione.

Arena Furniture Channel
www.arenafurniture.com

Si chiama www.b-e-t-a.net la nuova architectural webzine che rappresenta il risultato di un lavoro svolto con passione e determinazione da un gruppo di studenti universitari della Facoltà di Architettura di Pescara. Moltissimo spazio è dedicato in maniera esclusiva agli studenti ed in generale l'attenzione è sempre posta ai fenomeni emergenti. L'obiettivo principale che si pone la webzine è quello di favorire il dibattito e la circolazione delle informazioni sull'architettura.

a cura di:
Gabriella Masiello

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TOP